video ads - copertina

Video ads: 10 consigli per creare video su misura per i tuoi social

Il video è senza dubbio uno dei mezzi più potenti promuovere il tuo business. Secondo i dati di Hubspot, una delle più grandi aziende specializzate in Inbound Marketing, più del 50% dei consumatori è maggiormente propenso ad acquistare un prodotto o un servizio online dopo aver guardato un video correlato. Va da sé quindi, che saper sfruttare questo strumento diventa fondamentale. Ma come si crea un video annuncio? Cosa bisogna tenere in considerazione? Abbiamo raccolto 10 consigli su come creare un video annuncio per i tuoi social che sia accattivante, semplice ed efficace!

1 – Crea una storia

video ads - crea una storia

Il brainstorming è fondamentale. Analizza i tuoi prodotti. Cosa comunica il tuo design? A cosa ti fa pensare mentre lo guardi? Quali sono le sensazioni che vuoi trasmettere? Raccogli tutte le tue idee in una sorta di mappa mentale. Visualizzare chiaramente le tue idee può aiutarti a trovare una storia vincente per la tua video-pubblicità. Se può aiutarti, butta giù uno script del tuo video: ti darà una sorta di “trama” da seguire e migliorerà la coerenza del messaggio.

2 – Analizza il tuo target

video asd - analizza il tuo target

Assicurati di avere bene chiaro in testa qual è il tuo target. Ovviamente dovresti già conoscere la clientela a cui ti rivolgi ma, soprattutto quando si tratta di video, è importante fermarsi e analizzare attentamente tutti i dettagli. Età, interessi e provenienza geografica, ad esempio, sono elementi che possono aiutarti a massimizzare l’impatto del tuo contenuto sul tuo target di riferimento e ottenere quindi il miglior risultato possibile dalla tua campagna di video advertisment. I dettagli fanno la differenza, sempre.

3 – Taglia corto

video ads - taglia corto

Dobbiamo accettarlo: più passano gli anni e più le persone diventano pigre: consultano i social frettolosamente, prettamente da mobile e abbiamo poco tempo per catturare la loro attenzione fra uno scroll e l’altro. Quindi, se vuoi veramente fare colpo con il tuo video annuncio, fa’ che sia breve. Sopratutto se scegli Facebook come social di riferimento per la tua campagna, l’immediatezza del messaggio è quanto mai cruciale. Un video di 30 secondi ti darà abbastanza tempo per presentare i tuoi prodotti e sarà abbastanza breve da non annoiare i tuoi utenti. Se riesci a ridurlo ancora, senza sacrificare qualità e chiarezza, tanto meglio.

4 – Coinvolgi SUBITO gli spettatori

video ads - coinvolgi la tua audience

Se non annoiare gli utenti è difficile, coinvolgerli lo è ancora di più. È necessario farlo all’inizio del video (o meglio nei primi 5 secondi) ed è probabilmente l’obiettivo più importante durante la creazione del tuo video. Devi “agganciare” la tua audience e darle un motivo per continuare a guardare. La maggior parte degli utenti, infatti, decide in pochi secondi se abbandonare la riproduzione di un video e il tuo obiettivo è far sì che superino questa “delicata” prima fase. 

5 – Dai peso alle parole

video ads - dai peso alle parole

Le parole giuste sono cruciali quando trasmetti il ​​tuo messaggio. Cerca di evitare di usare un vocaboli troppo tecnici e pensa sempre agli utenti a cui ti rivolgi. Utilizza un linguaggio chiaro per essere certo che il pubblico capisca il tuo messaggio e si identifichi nei tuoi valori. Pensa ad uno slogan ad effetto, qualcosa che rimanga impresso e inviti sempre l’utente a compiere un’azione: che sia visitare il tuo sito, cliccare “acquista ora” o condividere il post, il video non è il fine, ma solo il mezzo per raggiungere il tuo obiettivo.

6 – Scegli bene audio e immagini

video ads - scegli bene audio e immagini

Una volta pensato al target, al messaggio e al coinvolgimento degli utenti, è tempo di pensare al contenuto nudo e crudo. Il sonoro per esempio. Trovare la musica giusta non è così difficile come potrebbe sembrare: semplicemente non deve essere un elemento di disturbo, ma rafforzare il potere di coinvolgimento del video. Oltre alla musica, devi pensare ovviamente anche al contenuto visivo: che sia un’animazione grafica o una ripresa particolare, l’importante è che sia di buona qualità e coerente con il tuo messaggio. Se non ti senti a tuo agio a realizzare il video in prima persona o ha bisogno di qualcosa di particolare, affidati ad un professionista o scegli fra la miriade di bellissimi video stock che puoi trovare online.

7 – Cura la parte di editing

video ads - cura l'editing

Creare un video di qualità e ben bilanciato fra i suoi vari elementi è assolutamente centrale ma, una volta fatto questo, il lavoro non è finito. La fase di editing è importate quasi quanto quella di ideazione e creazione, perché è quella in cui puoi correggere eventuali errori, migliorare le cose che non ti piacciono e ottimizzare dimensioni e peso del filmato, per una fruizione fluida e piacevole sui vari canali in cui lo andrai a distribuire.

8 – Scegli una bella miniatura

video ads - scegli bene la miniatura

Non sottovalutare mai l’influenza di una miniatura (l’immagine di anteprima) sul tuo video. Sopratutto nel caso in cui la riproduzione automatica sia disattivata, le miniature sono la prima cosa che l’utente vede e possono determinare la scelta di guardare o meno. È la vera e propria “copertina” del tuo video. Assicurati di creare una miniatura accattivante e d’impatto, che dia al pubblico un suggerimento sul contenuto del tuo video, e la voglia di farlo partire.

9 – Scegli come utilizzarlo

video ads - scegli il social giusto

Una volta creato il tuo video, pensa a come e dove vuoi utilizzarlo. Scegli la piattaforma più adatta alla tua strategia di marketing. Probabilmente la piattaforma più interessante per i tuoi video è Facebook perché, nelle sponsorizzate, ti dà la possibilità di aggiungere dei call-to-action diretti come “acquista ora” o “scopri di più”, massimizzando la reattività dell’utente. Puoi anche integrare il video di un prodotto nella pagina di destinazione del tuo negozio o organicamente nella tua pagina FB per aumentare la conversione. Ma Facebook non è l’unica opzione. Instagram e YouTube, a seconda dei tuoi obiettivi possono essere canali vincenti.

10 – Crea, testa, ripeti

video ads - test

Una volta che il tuo video è attivo, non ti resta altro da fare che attendere, osservare, analizzare e correggere. Soprattutto su Facebook, hai a disposizione moltissimi strumenti per analizzare il coinvolgimento del pubblico. Esamina attentamente i dati e usali per migliorare i tuoi video annunci. Testa, sperimenta, prova diverse lunghezze, audio diversi, filmati, parole e scopri cosa funziona di più. Può volerci del tempo, ma testare con costanza è l’unico modo per avvicinarsi il più possibile al proprio obiettivo.